Contact to us

5G, Patuanelli: Huawei offre soluzioni e prezzi migliori. Esplode la polemica

5G, Patuanelli: Huawei offre soluzioni e prezzi migliori. Esplode la polemica

Il ministro: non si può sventolare la bandiera del libero mercato con una mano e quella del protezionismo con l’altra. Replica Urso: non ha letto la relazione del Copasir. Anche per Zingaretti, bisogna tenere conto dei timori espressi dal Comitato.

“Huawei offre le soluzioni migliori ai prezzi migliori. Non si può sventolare la bandiera del libero mercato con una mano e quella del protezionismo con l’altra”. Lo ha detto il ministro per lo Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, in un’intervista a La Stampa, a proposito delle infrastrutture di quinta generazione. Sul 5G, quindi, secondo Patuanelli, “risposta semplice: qual è l’alternativa?”. E aggiunge:. “Abbiamo varato una normativa che garantisce la sicurezza nazionale. Detta condizioni agli operatori nei mercati sensibili, cioè Tlc. Con le giuste difese, la possibilità d’accesso non si discute”, è il parere del ministro.

Urso: non tiene conto del parere del Copasir

Alcuni esponenti potilici prendono le distanze dal ministro Patuanelli, a cominciare dal vicepresidente del Copasir e senatore di Fratelli d’Italia, Adolfo Urso: “Mi dispiace constatare che la risposta del ministro Patuanelli non tenga conto della relazione approvata alla unanimità dal Copasir, che ha specifiche competenze nel campo della sicurezza nazionale, in cui vengono anche considerate le ricadute tecnologiche e commerciali. Tra l’altro, nella relazione viene anche evidenziato come la strategia delle aziende cinesi possa configurarsi “come una sorta di dumping, aspetto che dovrebbe essere adeguatamente valutato dai competenti organi europei e internazionali”. La questione è di competenza proprio del ministro Patuanelli, che temo non abbia letto l’intera relazione”, conclude Urso.

Zingaretti: non si può dire che non c’è alternativa

Sul 5G e il possibile ingresso dei cinesi “il Copasir ha detto una cosa molto seria, e un governo serio ha il dovere di verificare quelle preoccupazioni e mettere al primo punto la sicurezza nazionale”, ha detto il segretario Pd Nicola Zingaretti, ospite di Mezz’ora in più su RaiTre. Quanto alle parole di ieri di Patuanelli, “non si può dire che non c’è un’alternativa, c’è un tema di sovranità italiana ed europea e va garantita”.

Morelli: risposta superficiale

Nel merito, secondo Alessandro Morelli, deputato della Lega e presidente della Commissione Tlc alla Camera, “la risposta del ministro Patuanelli sulla relazione Copasir dimostra superficialità su un tema fondamentale come la sicurezza nazionale. Si parla di mercato di fronte ad una dittatura comunista, la cosa farebbe sorridere se non fosse pericolosa”.

admin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *